Antipasti di Natale, quattro idee alternative e gustose

Da me si usa festeggiare sia la vigilia di Natale, il 24 dicembre, con una cena a base di pesce che il 25 dicembre, Natale, con un pranzo a base di carne e così ogni anno si dibatte su cosa cucinare, cosa evitare, quanto cucinare per evitare sprechi e per fare in modo che tutti siano contenti. Anche se il nostro menù è praticamente quasi pronto, mi sono divertita ad immaginare cosa potrei proporre a casa per iniziare il pranzo di Natale, quali antipasti portare a tavola senza infastidire nessuno e rinnovando un pochino la nostra tavola di Natale.

Prima proposta: mini frittatine con formaggio e pancetta
Per 12 porzioni
1 cucchiaio di olio
1 cipolla sminuzzata
90 grammi di pancetta a dadini piccoli
8 uova sbattute
75 grammi di formaggio (gruviera)
60 grammi di formaggio fresco spalmabile
2 cucchiaini di erba cipollina sminuzzata
sale
pepe
Come si fa
1. Scaldare il forno a 180° e oliare 12 stampi da muffin (anche in alluminio).
2. Scaldare l’olio e soffriggere la pancetta e la cipolla per circa 5 minuti quindi tenere da parte per 15 minuti.
3. Aggiungere il soffritto e la gruiera grattata alle uova sbattute, salare e aggiustare di pepe quindi versare il mix dentro gli stampi e cuocere per 15 minuti in forno a 180°.
4. Sfornare, lasciare raffreddare e servire aggiungendo 1/2 cucchiaino di formaggio fresco e una spolverata di erba cipollina su ogni frittatina.

Seconda proposta: funghi ripieni
Per 12 porzioni
12 funghi champignon cremini
2 cucchiai di olio di oliva
2 spicchi di aglio sminuzzati
100 grammi di prosciutto cotto
una manciata di prezzemolo fresco sminuzzato
40 grammi di burro
40 grammi di farina
200 ml di latte
sale
pepe
1/2 cucchiaino di noce moscata
50 grammi di parmigiano grattato
2 tuorli
4 cucchiai di pangrattato
Come si fa
1. Scaldare il forno a 200° e lavare i funghi sotto l’aqua fredda quindi tamponarli per asciugarli e togliere il gambo.
2. Scaldare l’olio e cuocere i gambi dei funghi per 2 minuti dopo averli sminuzzati per bene. Aggiungere nella padella l’aglio, mettere il coperchio e lasciar stufare per 7 minuti circa o quando il tutto risulta morbido. Aggiungere nella padella il prosciutto cotto sfilettato e il prezzemolo, mescolare per bene quindi togliere dal fuoco e mettere a riposare-
3. Preparare una simil-besciamella sciogliendo il burro inu na casseruola quindi aggiungere la farina, mescolare e aggiungere piano piano anche il latte continuando a mescolare per far amalgamare. Condire con pepe, sale e noce moscata quindi versare tutto il parmigiano grattato e togliere dal fuoco. Nella casseruola aggiungere i 2 tuorli e il mix di funghi e prosciutto, mescolando il tutto dal basso verso l’alto e non energicamente.
4. Riempire le cappelle dei funghi con questo mix, ricoprire con il pangrattato e cuocere a 200° per circa 20 minuti su una teglia coperta di carta forno o fin quando i funghi non risultano morbidi e la copertura dorata.

Terza proposta: tartellette di carciofi
Per 6 porzioni
1 cucchiaio di olio di oliva
1 cipolla sminuzzata
1 spicchio d’aglio sminuzzato
280 grammi di carciofini sott’olio
3 cucchiai di vino bianco
1 cucchiaio di aceto balsamico
sale
pepe
1 cucchiaino di timo
1 cucchiaino di maggiorana
250 grammi di pasta sfoglia pronta
30 grammi di parmigiano grattato
1 uovo sbattuto
Come si fa
1. Soffriggere la cipolla nell’olio per circa 15 minuti facendo attenzione a non farla bruciare (aggiungere acqua calda per evitare che si bruci). Aggiungere nella stessa padella anche l’aglio e i carciofini tagliati a metà più il sale a piacere, il pepe, l’aceto balsamico e il vino bianco. Cuocere per circa 4 minuti quindi aggiungere il timo e la maggiorana e mescolare per bene.
2. Scaldare il forno a 190° e ritagliare dalla pasta sfoglia sei dischi delle stesse dimensioni. Adagiare ogni disco su una teglia coperta di carta forno, coprire con il mix di carciofi e spolverare di parmigiano grattato. Spennellare i contorni del sfoglia con l’uovo sbattuto quindi cuocere in forno per 10-12 minuti o fin quando la sfoglia non diventa dorata.

Quarta proposta: bruschetta ai carciofi e olive
Per 20 fettine piccole
20 fettine di pane piccole
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale
pepe
285 grammi di carciofini
250 grammi di olive di Gaeta
1 cucchiaio di prezzemolo sminuzzato
2 cucchiai di olio di oliva
parmigiano in scaglie
Come si fa
1. Scaldare il forno a 190° e spennellare il pane con l’olio di oliva da entrambi i lati aggiungendo sale e pepe a piacere.
2. Infornare e tostare per circa 10 minuti rigirando solo una volta a metà cottura.
3. In una ciotolina mescolare i carciofini tagliati a metà, le olive divise, il prezzemolo e l’olio. Salare e condire con il pepe.
5. Una volta cotte togliere le bruschette dal forno, guarnirle con il mix di carciofini e finire con qualche scaglia di parmigiano.

VI propongo anche altre alternative tipo l’immancabile (almeno a casa mia) patè di fegato, i grissini al sesamo con il prosciutto da mettere al centro del tavolo, i biscottini di parmigiano per accompagnare l’eventuale antipasto all’italiana, prugne e datteri al forno per un antipastino speciale e l’aglio al forno che potrebbe essere la sorpresa su cui puntare per questo Natale!