Fave e pecorino, il picnic tradizionale a Roma

Fave e pecorino  da Roma

Ancora fave, ancora ricetta romana che non è una ricetta ma più una tradizione spettacolare che si tramanda e che generalmente trova spazio durante i picnic, le scampagnate o i pranzi della domenica con parenti e amici: le fave con il pecorino.

Se vi state chiedendo il motivo per cui pubblico questa ricetta non fatelo ma assaggiate l’abbinamento fave e pecorino per tornare qua e dirmi che sono stata illuminante oppure per dirmi che sono una capra.

Ora, non saprei come presentarvi questa ricetta perché non serve niente per mangiare fave e pecorino ma facciamo come al solito, vi dico ingredienti e un minimo di cose da fare e poi fate vobis.

Cosa serve
fave fresche, di colore verde acceso
pecorino romano fresco (qua trovate le specifiche)
pane casareccio
vino rosso, preferibilmente Romanella

Come si fa
1. Prendere le fave con tutto il guscio e adagiarle su uno straccio da cucina.
2. Mettere il pecorino su un tagliere con tanto di coltello.
3. Tagliare il pane a fettine.
4. Aprire il vinello rosso.
5. Dare il via alle danze prendendo una fava, sgranandola e accompagnandola con il pecorino e un bicchiere di vino. Continuare in questo modo fin quando a) non si è sazi, b) non si è ubriachi.

Tempo di preparazione: 0 minuti

Soddisfazione: tanta
Voglia di tornare bambini: a secchi.