Melanzane, caratteristiche, proprietà e benefici

melanzane benefici

Premetto che non amo le melanzane e che, se dovessi stilare una ipotetica classifica con le verdure che proprio bandirei dalla tavola, queste sarebbero al primo posto e vincerebbero lo scettro delle più odiate 😀 Detto questo, le melanzane le cucino e alla fine, sotto costrizione, le mangio pure perchè fanno bene e blablabla. Quindi questo angolino di Rosanna Lambertucci Chi è dedicato, oggi, proprio a loro: le melanzane.

STAGIONALITA’: si trovano nel periodo che va da giugno ad ottobre e ad agosto raggiungono il massimo. Di importazione si trovano pressochè tutto l’anno nonostante prezzi che aumentano. Sono disponibili allungate, rotonde e ovali.

ACQUISTO: quando le acquistate fate attenzione in primis alla buccia che deve essere liscia e lucida oltre che tesa al punto tale che se “bussate” si sente anche il rimbomdo 😀 Altro indicatore di freschezza è il picciolo che deve essere attaccato e deve essere verde.

CONSERVAZIONE: si conservano in frigorifero per massimo 7 giorni se sono fresche ma in media durano 4 giorni poi iniziano ad appassire e a perdere l’acqua. Se le avvolgete nella carta assorbente si mantengono per bene mentre se le sbollentate potete congelarle su una teglia.

PREPARAZIONE e UTILIZZO IN CUCINA: ricordate sempre di cuocerla perchè oltre ad avere un sapore disgustoso quando è cruda, la melanzana contiene solanina ed è dunque tossica. Prima di utilizzarle, vanno tagliate a fette e salate leggermente quindi messa a riposare per un paio d’ore e utilizzate dopo averle sciacquate per bene. Tra le preparazioni più famose, cito solamente le melanzane alla parmigiana, la caponata di melanzane siciliana, le melanzane ripiene o fritte, le melanzane per la pasta o quelle grigliate.

PROPRIETA’: la melanzana è piena di potassio e fibra alimentare e di contro presenta poco calcio e fosforo. Contiene vitamine del gruppo A, B, C, acido folico, tannini, sodio, acido caffeico e acido clorogenico.

BENEFICI: è ideale per combattere la stipsi, è depurativa e aiuta il fegato a regolarizzarsi. È utilizzata anche come sedativo ma le sue proprietà depurative la rendono adatta per combattere la gotta, l’arteriosclerosi, varie infiammazioni delle vie urinarie e l’epatite. Contiene inoltre una buona quantità di antiossidanti che aiutano la pelle a restare giovane.

CONTROINDICAZIONI: contiene solanina che può provocare sonnolenza, irritazione della mucosa gastrica ed emolisi e che se assunta in dosi elevate può causare morte. Non può essere assunta se si soffre di ulcera gastroduodenale e di ipertensione.