Come si fanno i pancakes dolci, la mia ricetta

Pancakes ricetta

I pancakes dolci sono ormai entrati a far parte della cultura italiana nonostante siano di origine americana; li si trova al brunch ma anche in pasticceria e prepararli a casa è davvero un gioco da ragazzi.

I pancakes dolci sono diversi dalle crepes soprattutto per quel che riguarda l’altezza, maggiore rispetto alle sorelle francesi; in questo modo insieme al condimento i pancakes diventano dei veri e propri pasti e non sono più adatti solo alla colazione o alla merenda.

L’origine dei pancakes si fa risalire all’antica Grecia dove erano chiamati teganites in relazione al tegame dove venivano preparati ma è stata l’immigrazione dall’Olanda agli Stati Uniti a determinare la nascita dei pancakes come li conosciamo oggi. Gli olandesi portarono infatti dietro le loro poffertjes, frittelle dolci simili dalle quali i pancakes americani si sono allontanati presto a causa dell’aggiunta di agenti lievitanti che li hanno resi peculiari e caratteristici, insieme alla presenza dello sciroppo d’acero.

Pancakes dolci: ingredienti per 2 persone

200 grammi di farina
2 cucchiaini di bicarbonato (o lievito)
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di zucchero
2 uova
250 ml di latte (o meglio latticello)
60 grammi di burro fuso

Pancakes dolci: ricetta

  1. Amalgamare gli ingredienti solidi in una ciotola.
  2. Montare gli albumi a neve e in un’altra ciotola sbattere leggermente i tuorli; in una terza ciotola mescolare il latte e il burro sciolto;
  3. Unire tutti gli ingredienti, solidi e liquidi, in una ciotola più grande facendo in modo di mescolare dal basso verso l’alto per non smontare gli albumi a neve;
  4. Imburrare una padellina di circa 10 centrimetri e versare al suo interno 3 cucchiai di impasto (regolarsi sempre in base alla padella), lasciando cuocere fin quando la parte superiore del pancake non inizierà a fare le bolle e ad asciugarsi quindi girare con una spatola e lasciar cuocere il pancake dall’altra parte fin quando non diventerà scuro.
  5. Servire i pancakes caldi impilati uno sull’altro o chiusi a fazzoletto aggiungendo frutta, panna, vaniglia o tutto quello che la fantasia suggerisce.

Tempo di preparazione: 20 minuti

Gli errori da evitare quando prepari i pancakes

  • Usare il lievito al posto del bicarbonato: il bicarbonato agisce velocemente mentre il lievito ha bisogno di più tempo per entrare in azione. Se usi il lievito non commetti un errore ma impieghi più tempo!;
  • Il latticello è fondamentale per far lievitare i pancakes ma se non ne hai a disposizione usa il latte ricordandoti però che i tuoi pancakes potrebbero lievitare di meno;
  • Mescola sempre con una frusta o un frullatore così il tuo impasto sarà morbido e gonfio;
  • La pastella deve riposare altrimenti non riuscirà a compattarsi per bene;
  • La padella deve essere scaldata a fuoco medio: una temperatura troppo alta porterà i pancakes a bruciarsi all’esterno, una troppo bassa a non cuocersi affatto;
  • Mentre prepari i pancakes, non impilarli perché altrimenti perderanno liquidi e si bagneranno troppo.

Altri suggerimenti utili per i tuoi pancakes

  • Puoi aggiungere cacao, cannella o spezie di qualunque tipo all’impasto per aromatizzarlo;
  • Se vuoi preparare i pancakes per metterli da parte non li impilare l’uno sull’altro ma falli raffreddare e coprili con uno strofinaccio di cotone;
  • Una volta freddi, coprili con della carta in alluminio per consumarli al massimo in due giorni;
  • Puoi congelarli utilizzando lo stesso metodo oppure all’interno di contenitori ermetici e in congelatore resistono per 3 mesi.

Scopri la video ricetta dei pancakes dolci su YouTube:

[Foto di Giuseppe Milo]